Progetti e attività

Il disagio e la forza - Stage

Scritto da Studenti della 4DS il 19 Giugno 2013.

Quest’anno la classe 4Ds è stata coinvolta in uno stage intitolato “Il disagio e la forza”, in collaborazione con il CSM di Portogruaro. I veri protagonisti di questo progetto sono stati i pazienti del Centro: persone affette da disturbi psichici.

Per iniziare a conoscere meglio il mondo del disagio mentale, siamo stati affiancati dall’esperto esterno Erio Gobbetto, animatore all’interno dell’associazione Teatro Viaggiante. Erio ha promosso diversi incontri sia all’interno della nostra scuola che al Centro stesso, dove abbiamo incontrato varie persone che lavorano con i pazienti. Da loro abbiamo avuto l’opportunità di sapere in cosa consiste il loro lavoro, come si relazionano con queste persone e cosa li ha portati ad intraprendere questa carriera.

Rotte Migranti

Scritto da Gli studenti della 3BE il 07 Dicembre 2012.

Locandina rotte emigratis
Rotte emigranti
Il giorno 6 novembre 2012, noi studenti della 3BE, ci siamo recati alla “Casa dello Studente” a Pordenone, per partecipare alla mostra interattiva “Rotte Migranti” organizzata dalla Caritas. Ad ognuno di noi è stato assegnato un personaggio proveniente o dal Pakistan, o dall’Albania o dall’Etiopia e, quindi, sono state simulate alcune esperienze che vengono raccontate di seguito.

Stage a Dresda - 3DS

Scritto da prof.ssa Patrizia Mares il 21 Giugno 2012.

Il video realizzato dagli studenti della 3D dell'Indirizzo di Scienze Sociali si presenta un po' come un quaderno d'appunti e un po' come taccuino di viaggio.
Nella prima parte, dopo alcune brevi notizie relative alla città di Dresda, il video presenta la Scuola Waldorf che segue il metodo di Rudolf Steiner, fondatore dell'antroposofia e mette in evidenza alcune differenze fra i sistemi scolastici italiano e tedesco.
Nella seconda parte gli studenti, in veste di cronisti, raccontano delle attività svolte, delle visite ai vari siti d'interesse culturale e di quanto sono andati sperimentando. Certamente i difetti relativi al montaggio del video non mancano, ma l'aspetto che più conta, credo, sia quello della ricchezza umana e culturale che questa esperienza diretta ha permesso. Ringrazio tutti gli studenti per l'impegno, l'interesse e la partecipazione dimostrati poiché entusiasmo e fatica insieme favoriscono il clima positivo del 'far scuola'.

Stage a Dublino - 2AL, aprile 2012

Scritto da Redazione il 13 Maggio 2012.

Stage a Dublino - 2AL, aprile 2012
Visita alla Guinness Storehouse di Elisa Coassin
Nel pomeriggio di giovedì 19 aprile 2012, con la compagnia della guida Johnny e di un'altra scolaresca italiana, ma che parlava la lingua ladina, la classe 2AL, assieme alle professoresse Maria Rita Bellomo e Milena Lorenzon, ha visitato la Guinness Storehouse.
Prima di entrare nel possente edificio, ci hanno suddiviso in due gruppi: maggiorenni e minori di diciotto anni.
Appena entrati, abbiamo notato che l'ambiente era un po' scuro, ma la parte destra prevaleva alla vista: c'erano più di un centinaio di bottiglie colorate vuote, illuminate da una fioca luce e disposte in ordine sopra a delle mensole.

Visita a Praga - Classe 5DS

Scritto da Redazione il 02 Maggio 2012.

Visita a Praga - Classe 5DS
Testi scritti dagli studenti e curati dalla prof.ssa Antonella Barbuio
“MUSEUM OF YOUNG ART” di Danieli Marianna, Schioser Romina e Rizzo Arianna
Nella nostra gita a Praga, svoltasi dal 13 al 17 marzo, abbiamo fatto visita a diversi musei.  Quello che ha catturato maggiormente la nostra attenzione è stato il “ Museum  of Young Art”, situato nei pressi del Ponte Carlo IV.
A colpirci, inizialmente, quattro pistole giganti sospese all’entrata.
Il museo é diviso in tre sezioni, ma causa dei restauri in corso, abbiamo potuto visitare soltanto le ale A e B.
L’edificio, di stile neoclassico  con un patio interno, dove era collocato l’allestimento con le pistole giganti (due metri per due, circa), sospese da fili invisibili, già dall’esterno appariva inquietante, ma interessante. Visitando l’interno, abbiamo cercato di comprendere i significati delle opere. Gli allestimenti occupavano talvolta saloni o stanze intere ed erano composti in genere da materiali semplici e di scarto, come carta, cartone, bottiglie e materiale di plastica usata, vetro, ma rappresentano qualcosa di complesso, indefinito, dalle molteplici sfaccettature, con rimandi spesso alla sessualità.

"Marcire" in carcere?

Scritto da Cristina Marchesin, 4DS il 21 Marzo 2012.

Mi chiamo Cristina e sono una studentessa che frequenta il quarto anno del Liceo delle Scienze Sociali presso l’istituto Marco Belli di Portogruaro.
Come la maggior parte delle persone, l’opinione che fino a poco tempo fa avevo riguardo i carcerati era assai negativa. Quando sentivo i telegiornali che riportavano notizie a proposito di crimini efferati, oppure se sentivo di spacciatori che erano stati arrestati, tra me e me pensavo, forse superficialmente, che fosse giusto far “marcire” i colpevoli in carcere.

Tuttosport: "La carica dei 101"

Scritto da Prof. Luca Selem il 10 Marzo 2012.

Eh sì: come l’omonimo film di Walt Disney, sono stati proprio in 101 a cimentarsi nella fase d’Istituto di Orienteering, disputata il 27 Febbraio. Quest’anno ho dovuto allestire ben 6 percorsi diversi per evitare che qualche concorrente fosse tentato di seguire gli altri: oltre ai tradizionali percorsi per Allievi, Juniores F e M, ho dovuto dividere le Allieve (1°-2°-3°) in due categorie, mentre ho pensato di dare l’opportunità di provare questa disciplina anche ai ragazzi che non avevano partecipato all’unità didattica sull’Orienteering; un percorso riservato alle Coppie ha soddisfatto le numerose richieste.

Canada

Scritto da Elisa Sipos e Alice Bassetto, 2CL il 24 Febbraio 2012.

Canada
Il 10 febbraio, presso la biblioteca dell’Istituto, si è tenuto l'incontro finale relativo allo scambio scolastico tra gli studenti del Veneto e del Friuli e quelli del Canada. Erano presenti l'assessore ai flussi migratori della regione Veneto Daniele Stival e il Presidente dell'associazione “Veneziani nel mondo” Bruno Moretto.
Dopo la presentazione di un video e del viaggio a Toronto, il dirigente Lorenzo Zamborlini, la professoressa Milena Lorenzon, l'assessore Stival e il Presidente dell'associazione, Moretto, hanno sottolineato l'importanza formativa di queste esperienze.

Uscita in barca classi prime

Scritto da Redazione il 05 Dicembre 2011.

Uscita in barca classi prime

Orientamento in entrata - Accoglienza classi prime
Incontri e riflessioni
Testi di allievi della classe 1BL curati dalla prof.ssa Loredana Moni

"USCITA IN BARCA …" di Lisa Fagotto

Per concludere il progetto accoglienza, venerdì 14 ottobre abbiamo fatto un piccolo viaggio in motonave fino a Concordia. All’andata la nostra classe è salita in barca, mentre la 1AU è arrivata a piedi, al ritorno viceversa. Ci sono stati vari momenti di divertimento e di risate, a cominciare da quando Eleonora, in barca, si è messa a cantare la canzone del “Titanic”, mentre altre due recitavano la famosa scena e le altre ridevano come matte. Un altro momento in cui mi sono divertita tanto è stato quando i miei compagni hanno giocato.Il primo gioco consisteva nel far passare un filo di nylon dentro ai passanti dei pantaloni o alle tasche della felpa e in questo la nostra classe ha vinto !!! Il secondo consisteva nel passarsi, con una cannuccia, posta tra le labbra, un elastico che vi era appeso sopra ( questo gioco era veramente divertente, ma purtroppo abbiamo perso). Il terzo è troppo complicato da spiegare, quindi se volete avere delle informazioni relative ad esso, documentatevi attraverso altri miei compagni di classe, grazie! A questo punto dovevamo tornare a scuola, ma siccome non volevamo fare l’ora di inglese, camminavamo molto piano per perdere tempo anche se alle proff . questo non piaceva molto; ad ogni bicicletta che incontravamo ci fermavamo per farla passare e ogni tanto facevamo una pausa per riposare. Ed è proprio durante questa camminata che Kim si è inventata il “motto della classe” : “Noi diciamo sì alla vita !!”. Questa giornata mi è piaciuta molto perché in quattro ore di gita siamo riusciti a divertirci tantissimo !!

Una simpatica presentazione

Scritto da Redazione il 02 Dicembre 2011.

Una simpatica presentazione della nostra scuola.
Spot realizzato dagli studenti della 3DS durante l'anno scolastico 2010-2011.

A.A.A. Cercasi cervelli desiderosi di vita. Disperatamente.

Scritto da Chiara Bertapelle il 30 Novembre 2011.

A.A.A. Cercasi cervelli desiderosi di vita. Disperatamente.
È passata una settimana dalla mia visita a “Job & Orienta” di Verona, la fiera dell’orientamento scolastico. Avevo già partecipato a questo evento l’anno scorso, ma questa volta l’ho vissuto in modo diverso, guardando oltre ciò che appariva. Ecco, non ho visto solo migliaia di ragazzi accaldati ed euforici, chi più, chi meno,  che si accalcavano per racimolare quante più informazioni possibile sulle Università… ma ho visto migliaia di teste, centinaia e centinaia di cervelli che costituiranno il futuro.

L'ottimismo è il profumo della vita

Scritto da Elisa Tasca, 4BL il 20 Novembre 2011.

L'ottimismo è il profumo della vita
11 Novembre 2011. Job & Orienta, Pordenone.
Stand disposti ordinatamente in una grande stanza adibita per l’occasione con un unico e ammirabile obbiettivo: il nostro futuro.
Si parla di giovani bamboccioni, scansafatiche, mantenuti fino alla maturità (fisica più che psicologica) dai genitori. Per esserne ce ne sono, non lo si può negare. Ma di giovani interessati al loro futuro ne ho visti parecchi venerdì, sebbene ci fosse anche chi ha preferito intrattenersi al bar o fermarsi ad ammirare i gadget o le proposte di feste di capodanno o viaggi di maturità impensabili, offerte con un linguaggio palesemente poco aulico.
Quei ragazzi di sedici, diciassette, diciotto anni che si aggiravano tra i vari stand delle università, dei viaggi studio all’estero o quelli che offrivano possibilità lavorative, erano interessati e incuriositi da ciò che vedevano, stimolati da un desiderio di ricerca e voglia di costruire il proprio futuro, rivendicando un’indipendenza che li apparterrà prima ancora che possano rendersene conto.

Ti potrebbero interessare