Incontri e riflessioni

Lo strano caso del cosmopolitismo

Scritto da Elisa Tasca, 4BL il 16 Dicembre 2011.

Il dizionario recita così:
“Cosmopolita è colui che considera sé stesso cittadino del mondo mettendo da parte le differenze sociali e politiche tra gli stati e le nazioni.”
Che parola! Significativa, importante, ammirabile, seria, lodevole, esemplare. Per esistere, esiste: è riportata “nero su bianco” nei dizionari, nei libri; la si utilizza nel linguaggio parlato, la si conosce, ma... la si ignora. Stolti coloro che “se la bevono” e vivono nella convinzione che oggi il mondo funzioni così. Viviamo in una società cosmopolita? Siamo cittadini del mondo? Ci accettiamo l’un l’altro?
Non funzionava nel Settecento durante l’Illuminismo, quando l’uomo a parole professava che, oltre ad essere cittadino del mondo, rispettava gli altri individui in quanto dotati di ragione e aventi perciò pari dignità, e non funziona neanche ora, nel 2011.
Risale infatti a pochi giorni fa la notizia della “povera” ragazza sedicenne di Torino stuprata verso sera da due uomini rom. Indignazione, ripugnanza, rabbia, disprezzo e quindi botte, pietre, sassi, fuoco… L’ INTERO campo rom distrutto per due PRESUNTI colpevoli. Naturalmente, fosse stato il colpevole un italiano, ciò non sarebbe accaduto. Oltre ad insulti ed urla non si sarebbe andati. In questo caso invece sì, perché sono rom quindi diversi.
Colpo di scena. Era tutta una “balla”. Quella “povera” ragazzina ingenua, avendo paura d’essere scoperta dai genitori, ha preferito dire d’essere stata stuprata piuttosto che raccontare la verità.
Su una cosa aveva ragione: tutti ci hanno creduto, fin troppo. Fortuna che il "diverso" è accettato! Fortuna che siamo cittadini del mondo! Fortuna che ci rispettiamo l’un l’altro.
Diciamoci la verità. Falsità, ipocrisia, discriminazione, razzismo sono radicati nella nostra società ed è inutile negarlo: l’unica cosa da fare è accettarlo e ammetterlo, per dimostrare almeno un po’ di sincerità di fronte all’ennesimo pessimo spettacolo che abbiamo dato.

Ti potrebbero interessare