Incontri e riflessioni

Lettera da Andromaca

Scritto da Anonimo il 26 Gennaio 2020.

Andromaca piange la morte di Ettore

Achille,
Tu sai che questo non sarà uno scontro equo. Sai benissimo chi sarà il vincitore. E allora perché vuoi portarmi via il padre di mio figlio e il mio compagno di vita? Non ti è bastato togliermi mio padre, i miei fratelli e la mia città? Ora vuoi anche il mio uomo?
Non ti sembra di volere troppo?

Io ti prego almeno di lasciarmi un corpo su cui suo figlio, la sua famiglia, la sua patria ed io possiamo piangerlo… io ti chiedo con il cuore di lasciare il suo corpo integro, degno di essere sepolto proprio come lui merita per il suo coraggio e la sua onestà, non solo in battaglia, ma anche nella vita quotidiana.
Io comprendo il tuo dolore; anche tu hai perso una persona molto importante e ne hai sofferto davvero tantissimo, ma io ti dico che la vendetta non colmerà il vuoto che hai dentro, anzi creerai solo altro dolore non solo alla sua famiglia ma ad un intero popolo, a cui viene sottratto il proprio re.
Nonostante tutto il rancore che in questo momento io sto provando verso di te, ti auguro di trovare una persona che ti faccia sentire amato come lui ha fatto con me.
Rifletti sulle parole che ti ho scritto.
Andromaca

 Anonimo

Ti potrebbero interessare