Incontri e riflessioni

Giornate da gatti

Scritto da Alberto Pisano il 17 Aprile 2014.

Giornate da gatti
Giornate da gatti
 
Una mosca tormenta
la mia accidia.
Lasciami stare
stupido ronzante
insetto.
Spegni
quel rasoio elettrico
nelle mie orecchie,
non vedi che stanno ascoltando
il suono languido
delle lancette?
Lasciami in guerra!
Basta!
Armato di uno straccio
inizia la caccia.
Stupida mosca
dove sei, adesso?
Trovata...
la colpisco
ma sfugge
il ronzio aumenta
derisorio.
Trovata...
ma ancora sfugge.
Il tempo passa
come un ladro,
entrambi ormai stanchi
lei di più.
Trovata...
presa...
È inerme schiacciata
due colpi d'ala
il rasoio si scarica
e poi silenzio, di nuovo.
Non volevo...
scusami...
La raccolgo
e la seppellisco
nella spazzatura.
Addio mosca
e grazie
per la compagnia.
 
Alberto Pisano

Ti potrebbero interessare