Incontri e riflessioni

Elleboro

Scritto da anonimo il 29 Marzo 2010.

Fatalmente attratto da quei petali neri
Sogno il momento il piacere assoluto,
brivido letale che pulsa, fa palpitare cuore e membra,
incendia l’animo.

Seduto innanzi al mio focolare,
adirato, gravido di vergogna, spento da questa vita,
contemplo il motore di questo mondo
che sempre più pare girare a vuoto,
come un ingranaggio mal oliato,
malato, che arranca impotente,
egoista
verso la luce.

Mai il torpore mi assalirà.

Ti potrebbero interessare