Incontri e riflessioni

Chi vuole sapere

Scritto da Francesca Falcomer, ex-allieva della 5AL, a.s. 2009/2010 il 07 Gennaio 2011.

Chi vuole sapere
Chi smania per un granello di conoscenza
È come un bambino, che
Sospeso in una bolla d’aria
Senza gravità
Specchi per vedere la propria imperfetta immagine riflessa
Chiede affamato che gli portino cibo.
Vuole penne che diano odore d’inchiostro
Fogli lisci, squadrati
Parole e ancora parole.
È goloso di tutta la carta:
Dei vecchi libri, profumata di vaniglia, dolce e morbida.
Dei nuovi, polverosa e ruvida sotto le dita
Protetta da copertine rigide
Blu, rosse, verde scuro.
Vuole le coste spezzate
Rilegature lise
Quarte di copertina piene di firme, date, scritte
Pagine strapazzate
Il pulviscolo che entra nelle narici.
Nella sua ignoranza del mondo esterno
Non vede lo specchio,
Non sente il suo peso
Crescere sotto la mole di libri che inghiotte:
Disperato, non ne ha mai abbastanza.