Incontri e riflessioni

A marrone, E verde, I gialla, O azzurra, U blu

Scritto da Angela Golzio il 26 Marzo 2010.

A, vocale sporcata da terra e vento mossi dalla mostruosa forza di un tornado. Circondata da mille foglie morte e cadenti nel periodo autunnale, portatrice di spossatezza ed impurità.
E lucente. Attira lo sguardo come un prato ben curato, ricco d’alberi in fiore, porta tranquillità, stabilità e speranza come dopo una riappacificazione amorosa.
I, splendente sole all’interno di parole giocose, senso di vita e bellezza, gioia come un clown che ruba un sorriso al bimbo malato.
O tranquilla, mare senza vento, cielo senza nuvole, cuore senza dispiaceri e tristezza, limpida e trasparente. Spirito sincero,senza imbrogli ed inganni, benessere interiore e completezza.
U profonda, abisso ancora ignoto, scuro, cupo, senza luce, privo di completezza. Angoscia per un futuro sconosciuto, ancora pauroso. Spavento improvviso.

Ti potrebbero interessare