Scrivono i Prof

Grande partecipazione alla fase di Istituto di Corsa di Orientamento (Orienteering)

Scritto da Prof. Luca Selem il 04 Marzo 2011.

Grande partecipazione alla fase di Istituto di Corsa di Orientamento (Orienteering)

Giovedì 24 Febbraio, si è svolta nel centro storico di Portogruaro la fase di Istituto dei Giochi Sportivi Studenteschi, alla quale hanno partecipato ben 67 concorrenti, suddivisi per categorie: Allievi/e nati nel 94-95-96, Junior m/f nati nel 92-93.
Chi l’avrebbe mai detto che ci sarebbe stata così tanta partecipazione? Certo tre anni fa, quando ho chiesto al Preside e al Comune un contributo per realizzare la cartina di Portogruaro, sapevo che stavo “rischiando” in una nuova sfida. Ora posso dire che ne valeva la pena!

div>Quest’anno, grazie anche al lavoro dei miei colleghi Monica De Bernardis e Nicola Ostan, la diffusione nelle varie classi è stata maggiore: molti ragazzi hanno potuto conoscere questa disciplina, che per alcuni è di immediata comprensione, per altri necessita di spiegazioni più approfondite.
Credo comunque di poter dire che l’Orienteering è tutt’altro che una disciplina banale; qualcuno la liquida dicendo che è una specie di caccia al tesoro, ma non è proprio così.
Chi è superficiale troverà difficoltà maggiori nell’interpretazione della cartina e dei percorsi: ne ho avuto la prova proprio nelle gara d’Istituto, quando alcuni alunni ed alunne anche preparati sul piano fisico hanno commesso alcuni errori di valutazione e non hanno letto bene la cartina, “punzonando” (cioè timbrando il cartellino-testimone) sulle lanterne sbagliate, situate vicino a quella “giusta”.
Questo “accorgimento” mi ha permesso di valutare il grado di concentrazione e di attenzione dei concorrenti.
Sia chiaro, però, che a tutti va fatto un applauso per l’impegno e lo spirito di partecipazione di cui hanno dato prova: specialmente gli alunni e le alunne di prima che erano alla prima esperienza hanno tutti cercato di portare a termine il percorso giungendo al traguardo stanchi ma soddisfatti.
Quest’anno ho potuto contare, sul piano organizzativo, sul valido appoggio di alcune studentesse: Eleonora Breseghello di 5BS e Miriam Polito di 5AS. In zona traguardo si sono sobbarcate un lavoro non da poco, annotando i tempi di arrivo e controllando i cartellini dei concorrenti;
Martina Stefani di 4BS aveva il compito di “sorvegliare” due lanterne (purtroppo c’è ancora il malcostume da parte di qualcuno che evidentemente non ha nient’altro da fare durante il giorno se non divertirsi a portarle via… Che mai se ne faranno?!) e nel contempo di svolgere funzione di fotoreporter nella zona del parco adiacente al piazzale ATVO. Elena Gobbato e Jenni Mior della 4BS hanno invece
Orienteering
Orienteering
sorvegliato tre lanterne nella zona del parco di fronte all’ IPSIA ed hanno scattato molte foto ai concorrenti.
I migliori classificati sono stati:
Allievi:
1° Giulio Nascimben 3CL, nostra speranza anche per le provinciali del 12/3
2° Federico Montello 2AL, sorpreso egli stesso per la sua performance
3° Bruno Arsic di 2CL, un po’ staccato ma abbastanza sicuro
Allieve:
1° Silvia Fantuzzo 3 AL, iscritta all’ultimo e vera piacevole sorpresa
2° Roberta Furian 3AL (una conferma, la sua!)
3° Elena Bellomo 3BS, anche lei iscritta all’ultimo (che porti bene?)
Junior Maschi:
1° Marco Geretto 4AL, in grande forma
2° Feferico Zia 4AL, staccato ma sicuro
3° Gianluca Aurelio 4BL, il polivalente: partecipa veramente a tante discipline e con buoni risultati
Junior Femmine:
1° Eleonora Polesello 4BS forse l'alunna con maggior esperienza
2° Anna Montagner 4BL, prima esperienza e quindi brava
3° Franzo Federica 4 CL. Qui va precisato che c’è stato un errore nella classificazione da parte mia, errore che purtroppo ho potuto verificare solo al termine delle premiazioni, con tanto di foto ricordo senza la Federica!! Anche lei era alla prima esperienza e, quindi, brava due volte.
Come detto, i concorrenti sono stati 67, ma la categoria senz’altro più combattuta è stata quella delle Allieve, con ben 47 partecipanti al via e arrivi e piazzamenti sul filo dei secondi.
Spero che sia stata un’esperienza positiva per tutti! Certo era facile leggere la delusione sul volto dei concorrenti squalificati per errori di “timbratura” dei cartellini,
ma tutti, nessuno escluso, compresi gli alunni che non conoscevano Portogruaro, hanno avuto la soddisfazione di concludere la gara entro i tempi previsti.

Ti potrebbero interessare