Incontri e riflessioni

Verbale Assemblea Studentesca del 27 gennaio 2011

Scritto da Ambra Cretì 4BL- Villa Martinelli, Isabella Finotto 3CS- Villa Martinelli, Laura Peretti 4AS- Sede centrale, Federica Vignando 3DS- Sede centrale il 07 Febbraio 2011.

Come promesso, riproponiamo, nel giornalino scolastico, i temi trattati e le proposte avanzate durante l'assemblea d'Istituto del 27 gennaio 2011, agli studenti che per vari motivi non hanno potuto partecipare.
In questi siti potete trovare alcune informazioni sulla "riforma Gelmini" in merito alla quale si è discusso durante l'assemblea:
Successivamente, di comune accordo tra i ragazzi che erano presenti e i quattro rappresentanti di Istituto, si è deciso di parlare dell'Associazione B.E.L.L.I. e di tralasciare gli altri argomenti all'ordine del giorno, per questioni di tempo.
Per riflettere sull'importanza di quest'associazione e sul significato che dovrebbe avere, ci siamo affidati all'aiuto del Prof. Defina, che ha sottolineato la grande autonomia che potrebbero avere i ragazzi tramite questo “strumento”.
In seguito a questo intervento, i rappresentanti si sono prestati a chiarire, in maniera più dettagliata e più concreta, in cosa consisterebbe l'attivazione dell'associazione.
L'Associazione nasce per dare la possibilità a noi studenti di renderci più attivi in una realtà scolastica che spesso non conosciamo o alla quale ancora non sentiamo di "appartenere".
L'Associazione B.E.L.L.I. raccoglierebbe gli interessi diversi degli allievi per svilupparli al meglio; e non si parla solo di interessi a livello scolastico, ma anche riguardanti l'attualità: la realtà che ci tocca ogni giorno ma della quale molti di noi spesso non si rendono conto o verso la quale alcuni provano indifferenza, forse perché non hanno strumenti adeguati per comprenderla.
Ribadiamo quindi la nostra volontà di dare e di farvi ottenere maggiori informazioni su ciò che accade dentro e fuori la scuola, anche se ci rendiamo conto che spesso questo sguardo che vada al di là delle singole discipline è un po' snobbato, sia dai ragazzi che dagli adulti.
Vorremmo inoltre cercare di attivare una sorta di blog gestito completamente dagli studenti, per poter inserire pagine web, articoli, informazioni su eventi, convegni, fiere, o magari concerti, spettacoli, mostre...
I ragazzi dell'Associazione potrebbero ad esempio occuparsi dell'organizzazione dei corsi di peer-education, che speriamo potranno servire a colmare alcune delle lacune emerse negli  scrutini del primo quadrimestre. Potrebbe essere, questo, un modo per rispondere alla crisi economica che ha colpito tutti, anche la scuola, e soprattutto per creare maggiore interazione e solidarietà tra noi.
Altri ragazzi dell'Associazione potrebbero occuparsi di approfondire la conoscenza riguardo gli ingredienti delle merendine che troviamo esposte nei nostri distributori automatici. Quest'aspetto si lega anch'esso all'informazione, in quanto consideriamo importante venire a conoscenza di ciò che mangiamo e beviamo e riflettere insieme sul modo corretto di alimentarsi, avendo a cuore, cioé, la propria salute.
Le proposte avanzate sono molte altre, come ad esempio l'organizzazione della "giornata del libro usato", per evitare sperperi di denaro ogni anno; oppure la creazione di un annuario on-line con le nostre foto di classe; oppure i tornei non solo di pallavolo ma anche di altri sport (i ragazzi hanno proposto giochi di carte) accessibili anche al biennio.
Per quanto riguarda la "cogestione" abbiamo preso in considerazione l'idea di fare richiesta di un'intera giornata da dedicare alle attività più varie (le proposte verranno prese in considerazione nei prossimi mesi). Anche quest'aspetto potrebbe essere curato dall'Associazione.
Un'alunna di 3CS, durante quest'incontro, ha espresso la sua volontà di organizzare, in una sede diversa da quella scolastica, in orario serale, e versando una quota non ancora definita, un ballo di fine anno (qualcosa in stile "Beverly Hills", per capirci...).
Questa iniziativa non parte da noi rappresentanti e sarebbe una festa rivolta agli studenti e agli insegnanti di questo Istituto, ma che non fa parte delle proposte della scuola o nostre.
Speriamo di essere state abbastanza chiare. Per qualsiasi ulteriore spiegazione siamo a vostra disposizione.

Ti potrebbero interessare