Castions di Strada, 22 febbraio 2017

Scritto da Martina Battistutta il 05 Marzo 2017.

Castions di Strada, 22 febbraio 2017

Talvolta i libri di storia possono non essere efficaci come i racconti di un testimone che la storia l’ha realmente vissuta.
La storia… quanto è importante! Ce lo dicono sin da quando eravamo piccoli. Noi ragazzi del XXI secolo cresciamo imparando la storia sui libri, “mattoni” di 400 pagine, spesso noiosi e prolissi. Guerre, rivoluzioni, impegno politico… cosa ne sappiamo noi giovani, che spesso non siamo nemmeno a conoscenza di come si sta evolvendo la situazione politica del nostro Paese? 

Le finestre, la vita

Scritto da Studentesse di classe III il 20 Febbraio 2017.

La mamma di Giò - Vai al video

Una delle cose più belle della scuola sono le finestre. Finestre per guardare fuori, per permettere che il mondo entri nelle classi e che la vita, la nostra, incontri quella degli altri. Le finestre ci ricordano ogni giorno che ciò che studiamo c'entra con la vita, oppure non ha senso. 
Finestra è anche la LIM, che ci dà modo di incontrare storie lontane nel tempo e/o nello spazio, e farle diventare vicinissime.
Ci è capitato con Gio e con la sua mamma. Ciò che è accaduto a Lavagna ci è entrato per sempre nel cuore.

prof.ssa. Luisella Saro

Oltre il filo

Scritto da Studenti di 5CU il 13 Dicembre 2016.

Una conferenza, un video, la visita a una mostra e poi? Poi abbiamo deciso che non ci andava di mettere nella soffitta della memoria quanto avevamo ascoltato, quanto avevamo visto, e così ci siamo lasciati interrogare dal libro “L'inverno d'Italia” di Davide Toffolo e dai disegni degli internati, appesi alle pareti del Collegio Marconi, che per un mese ha ospitato la mostra “Oltre il filo”, tracce di memoria del campo di concentramento di Gonars (UD), 1942-1943. Abbiamo provato a immaginarci lì, in quel recinto.

Primo incontro di “Dibattito fra studenti”

Scritto da Dario Dedi il 05 Marzo 2017.

Primo incontro di “Dibattito fra studenti”

Recentemente si è tenuto il primo incontro del progetto “Dibattito fra studenti”, pensato e promosso dai rappresentanti degli studenti. Un incontro importante, ora spiego perché.

Lettera di un cane al suo veterinario

Scritto da Redazione il 11 Gennaio 2017.

Lettera di un cane al suo veterinario

Il testo Lettera di un cane al suo veterinario, autrice la prof.ssa Chiara Cescut, ha partecipato ad un concorso nazionale promosso da Giovanelli Editore di Bologna dedicato a storie di animali, vere o di fantasia, classificandosi al quinto posto. Complimenti Chiara!

In trincea

Scritto da Studenti di 5CU il 19 Dicembre 2016.

Un conto è leggere parole sui libri, guardare documentari alla Lim, ascoltare i prof. a lezione, studiare distrattamente per l'interrogazione. Un altro conto è calpestare quei sassi, quell'erba che hanno calpestato loro, i soldati, nel monte San Martino, entrare nelle loro trincee. Vedere, al museo della Prima Guerra Mondiale, a Gorizia, le foto vere, i reperti veri, le armi vere dei combattenti al fronte. Vederle, le loro calzature sbrindellate, la loro divisa-di-lana-per-tutte-le-stagioni. Torni a casa e non sei più lo stesso.

Gli scarponcini nuovi

Scritto da Giulia Bozza il 20 Novembre 2016.

Gli scarponcini nuovi

Quella è una tipa strana, dicono quando la vedono attraversare la strada di fronte all'edificio principale dell'università.  Cammina senza guardare, non ha paura di venire investita?